Tuesday, April 15, 2008

Sakura. Fujiyama, Sensou-ji



Sono già passate 2 settimane da quando sono arrivata a Tokyo. Il tempo vola
Come voi sapete, ero imbarazzata per ricominciare la vita in Giappone. Avevo troppa preoccupazione, troppi pensieri. Ma tempo cammina sempre ugualmente anche se si è sia in allegra sia in ansia.
Ho cominciato a lavorare il 1 Aprile. Fortunatamente l’agenzia dove lavoro io ha un’aria famigliare. Il direttore mi tratta come una sua figlia, tutti i colleghi sono simpatici e più o meno nella stessa generazione con me. Unica cosa che mi imbarazza è spesso vengono i clienti(?) dicendo
“Ah? Qui non è ristorante italiano?”
Perché esponiamo all’ingresso un insegna grande inadatta come un’agenzia di turismo.
Mi fa ridere ogni volta. Ma va bene così^^

Prima di partire dall’Italia, mi prendeva in giro una persona dicendo
“Lavorerai 13 ore al giorno e dormirai negli alberghi tipo aleveare perché non hai il treno per tornare.”
A dire la verità avevo paura anch’io. Ma in realtà l’agenzia non sggerisce il lavoro straordinario, ognuno pensa quello che si deve fare entro quel giorno. Attualmente ho il tempo di cucinare, fare una bella passeggiata.

Giorno dopo giorno mi abito l’aria, il profumo di qui. Se il tempo permette respiro profondamente sul viale Aoyama. Centro Tokyo, ma non è male.
Il vento morbido mi fa venire voglia di uscire da qualche parte. Sento come se fossi Matsuo Basho(松尾芭蕉), un poeta famosissimo di epoca Edo, sono uscita per adorare i miei luoghi sacri
-Sakura(桜), Fujiyama(富士山), Sensou-ji(浅草寺)-
Davanti a quei luoghi, non sento nessun rumore attorno. Sotto il silenzio totale potrei stare li anche per dicine di ore. Quando li ho trovato questa volta, erano più belli e più calmi che immaginavo. Ho chiesto loro :
“Perché ora mi sento così imbarazzata?”
Non mi hanno risposto. I petali rosa sono caduti e galleggiavano nell’aria in un momento con il vento improvviso. È il momento che mi affascina di più. Il monte sempre stava in silenzio a volte cambiando il suo colore con la luce del sole, a volte essendo coperto con le nuvole bianchissime. Sembra che abbia umore come noi umani, ma può darsi che sia solo la mia impressione^^” il tempio come sempre aveva l’atmosfera viva e popolare, si vende, si compra e si prega... e forse si potrebbe visitare solo per sentire. Per sentire l’aria delle giornate accumulate da centinaia di anni.

Avevo troppa paura. Paura di dovere cambiare il mio stile e la mia mente completamente prima possibile per adattarmi la vita nuova, che devo eliminare tutto quanto quello che mi hanno donato nella vita in Italia...
“Ma chi me lo chiesto?”
Nessuno.

“I ricordi importanti sono indelebili. Quelli dolorosi ancora di più. Quelli belli ti faranno invecchiare col sorriso, quelli brutti ti insegneranno ad affrontare la vita e ad apprezzarla. Conservali entrambi. Sono le pagine della tua vita.”
Una delle bellissime parole che mi hanno regalato prima della mia partenza.
... è proprio giusto.

“…ただいま(Sono tornata)”
Davanti a quei 3 luoghi sacri alla fine li ho potuto salutare tenendo tutte le care pagine mie.

20 comments:

Iuitirus Nero said...

Beata te, Fuji-san!

Anonymous said...

Carissima Occhi a Mandorla,finalmente ho tue notizie,apprendo con piacere che ti trovi bene nel tuo nuovo posto di lavoro,e che ti sei ben integrata con i colleghi.Mi sembra che anche il morale sia alto,e che il lavoro ti lasci anche del tempo libero.Quello che mi spaventa,e' che tu possa soffrire di solitudine,che ti manchi la tua cara amica sardonipponica,nella quale confidavi nei momenti di sconforto,le risate degli amici,e come conducevi la tua vita in Italia.Resto sempre profondamente colpito dalle tue parole,raramente ho conosciuto persone che lasciano trasparire il candore della loro anima,che non si vergognano dei loro sentimenti,delle loro emozioni.Ti auguro ogni bene Occhi a Mandorla,e spero di leggere tue nuove sempre piu' spesso.Con sincera amicizia Anonymous-san

カズ ・クラ kazu.kura said...

ジェメちゃん
non sai come sono felice e commossa dopo aver letto il tuo ultimo post! Come già sai, anche per me quei tre posti sono sacri...^^

Il tuo modo di scrivere è veramente poetico e grazie alle tue parole posso trovare un po' di conforto nei momenti difficili. Invece di disperarmi, chiudo gli occhi e provo a rivivere i nostri momenti insieme.

PS. Ciao Anonymous-san, ci conosciamo? Un caro saluto e grazie per i tuoi bellissimi commenti.

strawberry said...

hai scritto cose bellissime, spero la tua nuova vita prosegua nella maniera più serena possibile. un abbraccio

Anonymous said...

Occhi a Mandorla,scusami ma qui in Italia e' giunta notizia di un terremoto piuttosto violento,spero tu stia bene,appena ti e'possibile magari scrivi due righe.Ciao Anonymous-san

Elisabetta said...

Ciao bellissima!

Però 'sta cosa che l'agenzia sembra un ristorante italiano me la devi proprio spiegare bene (en passant: viste le numerose richieste della clientela, pensate di metterlo per davvero un servizio di ristorazione all'interno? Se serve una cuoca, eccomi!).

vivi.roma said...

Prima di tutto scusate tanto per avervi risposto così tardissimo...!!!
Il mio computer ha problema di collegamento dell’internet da tanti giorni e questi giorni non sono riuscita neanche vedere il mio posto elettronico... . Avevo tanta tanta voglia di leggere e scrivere(>_<)!!! L’altro ieri il techinico mi ha detto che da domani in poi finalmente potrò collegare Internet.
Comunque sono stata veramente commossa con la vostra attenzione per la mia vita e con le vostre carissime amicizie.
La mia affezionata Kazu.Kura-chan, voglio ringraziarti veramente perché proprio sei tu che mi ha dato un’occasione di comminciare questo blog e lo sostieni sempre. Tramite questo blog posso scrivere quello che sento e e prima di tutto posso continuare a sentire il vostro carissimo cuore anche se siamo fisicamente lontani.
これからもどうぞよろしくお願いします。

Carissimo Iuitirus Nero-san,
Buongiorno! Ci sei stato diverse volte^^ ?
Sono andata a Fuji-san da Tokyo per per la prima volta. Ho scoperto che non è tanto lontano! 2 ore di pullman ci porterà sotto il Fuji-san, che bello*

Carissima Anonymous-san,
Grazie per aver prestato attenzione alla mia vita. Anche se non conosco come ti chiami, sento la tua sincerità e la tua gentile amicizia. Sulla mia carissima amica sardanipponica, senza dubbio ha creato la più grande pagina della mia vita in Italia, e potrò dire anche per la mia vita totale. ...Ma ci conosci di persona?? Sì, stava sempre da me in tanti momenti belli e anche in quelli difficili. La sua amicizia è senza condizione. Ma è stata proprio lei che mi ha incoraggiato di tornare in Giappone serenamente quando ero dondolata sulla decisione tra la vita in Giappone e quella in Italia. Non ho mai avuto la amicizia così profonda. Si augura la mia vita nuova come mi auguro la sua vita e il suo sogno. Fortunatamente anche se fisicamente così siamo lontane, sento la sua anima. Sento il suo cuore profondo lo stesso e la sua sincerità verso la sua vita. Per il prossimo incontro con lei, vorrei essere almeno più serena e più forte per poter aiutarla. Spero che io possa farvi la notizia anche sulla nuova amicizia di qua presto^^ anche se il posto riservato nel fondo il mio cuore è molto difficile da rubarlo.

Carissima mia Geme-chan,
Che piacere trovare il tuo carissimo commento* e non ho appena l’ho letto 少し切ない気持ちになり、mi veniva tanta tanta voglia di risposderti!!! こんなに遅くなってごめんなさい!
È una grande felicità che abbiamo anche i luoghi sacri in comune. Sensou-ji, ci siamo andate insieme... ecco perché ho visitato questa volta. A settembre del 2006, ancora conoscevamo da poco, ma una bella passeggiata con i Yukata poco prima del tramonto sulle stradine locali, faceva un bel profumo e il fumo nel tempio, questo posto magico ci ha fatto avvicinate momentaneamente. Geme-chan, sono io che mi vengono in mente tantissimi momenti vivi quando chiudo gli occhi. Sono io che ricevo tanta energia da te.
Ma... se elenchiamo i posti sacri ugualmente anche a Roma, Scopremo che onoriamo alcuni stessi posti^^? Ahahah.

Carissima strawberry-san,
Grazie per il commento molto gentile e la tua attenzione per la mia vita.
Ti abbraccio anche da parte mia* ARIGATOU!


Carissima Anonymous-san,
Grazie per averti preoccupata! Stiamo bene qui. E... a dire la verita, neanche lo sapevo...^^” Come voi sapete il nostro paese spesso è minacciata dai terremoti e ultimi anni ancora di più. A Niigata, dove sono nata, ne aveva anche 9 mesi fa. Pochi giorni fa ho avuto una notizia che sta per ricuperare la vita quotidiana, che mi ha fatto piacere.


Carissima nostra Elisabetta,
Voglio proprio invitarti come una nostra cuoca^0^! Per momento solo col’esterno facciamo finta di essere un ristorante italiano grazie all’ (a causa dell’?) insegna. Ma i clienti vengono anche solo per chiacchierare sull’Italia e ottengono qualche idea sui viaggi. Trattiamo viaggi. Ma gli itinerari spesso nascono dai desideri dei clienti. Se cucini a loro la tua cucina favolosa, sono sicura che stimolerà le loro
sensibilità e scopreranno gli affascini nuovi gustando vera Italia! Convinviamo il direttore insieme^^? Ahahah.


Scusate tanto tanto di nuovo...(>_<)!! Ho finito il mio trasloco 3 giorni fa e verrà un technico da me domani per collegare l’internet. Potrò scrivere anche sul mio nuovo locale, si chiama Eifuku(永福), significa come ideogrammi “Fortuna Eterna”^^

Elisabetta said...

Eddai!!! Convinciamo questo direttore!!!

Anonymous said...

Cara Occhi a Mandorla,non ho mai avuto il piacere di conoscervi.Ciao da Anonymous-san

パオロ said...

Ciao bellissimo il tuo blog, il tuo modo di scrivere tanto profondo mi ha emozionato...
Ti auguro un enorme in bocca al lupo per la tua nuova vita:)
a presto...

Daniele said...

Ciao ! Ho letto il tuo blog e mi e` molto piaciuto. Anche io mi sono trasferito a Tokyo in Marzo e sto vivendo in parte le tue stesse esperienze... come ti capisco !
Se vuoi venire a leggere il mio blog, mi fai piacere ! dancer.iobloggo.com
Spero di sentirti ! Ciaoooo

カズ ・クラ kazu.kura said...

Vivi-chan,
i nostri luoghi sacri di Roma sono davvero tanti. Prima di tutto, "quel posto dove ci siamo incontrate" ^^ E poi quel viale, percorso insieme in tutte le stagioni. I nostri appuntamenti a Spagna, con il sole e con la pioggia; il mitico 俺の居酒屋 e le nostre "patate duchessa"; il スーパー all'uscita della metro... chissà se quelle verdure capivano i nostri racconti "segreti" in giapponese ^^

Vivi-chan, ovunque tu sia porterai sempre con te tutti i tuoi ricordi. Questo tesoro cresce con noi ogni giorno, custodiamolo con cura ^^

A presto, tua Kazu

vivi.roma said...

はじめまして、パオロさん☆
Ti ringfrazio molto per un bellissimo commento e le parole d’incoraggiamento. Grazie a voi tutti la mia vita qua piano piano si sta avviando. E sto per ri-innamorando del paese mio con i occhi nuovi anche questo grazie a voi, come sono innamorata dell’Italia. I discorsi o le chiacchierate sui questi 2 paesi sempre mi fa piacere* Anche il tuo blog è molto carino e molto interessante! Visiterò a leggere ogni tanto^^ A presto!

Ben venuto al posto mio e ようこそ al nostro paese Daniele-san!
Come stai e come va la tua vita a Tokyo? Anche a me piace il tuo modo si scrivere, la registrazione della tua vita^^. Sarà sicuramente un’esperienza preziosa nella tua vita e se potrò aiutarti in qualche modo sarò felice. In Bocca al lupo per la tua vita e il tuo sogno. A presto!

こんにちは、カズちゃん^^
Che bello! hai elencato proprio giustamente! Ma... manca uno.
La tua terazza meravigliosa.
Il posto di gioia e allegria (abbiamo fatto tante feste*). Il posto per il confessamento(abbiamo parlato delle tante cose onestamente), il posto mitico con le candele che hai preparato(la sera, bellissimo...* con un bicchiere di vino bianco e in silenzio totale). E poi, il posto per le pazze. (Ti ricordi? Ci siamo immerse in Sudoku ben per 10 ore senza niente di chiacchierata seeeeriamente...eravamo pazze, ahahah^^)
Ora io tanto amo il momento quando apriamo piantina di città Roma davanti ai clienti, ogni piccolo pintino mi bisbiglia vivamente “Me ricordi vero!? Qui hai fatto ... e avete fatto...”^^
Se potrò presentare ai clienti così la bellezza splendida del vostro paese è la mia grande felicità.

Elisabetta said...

La presenterai attraverso il luccichio dei tuoi occhi...

カズ ・クラ kazu.kura said...

Certo che mi ricordo!!! Tutte le volte che apro il Sudoku penso a quel giorno insieme ahahah ^_^

Daniele said...

Grazie per essere passata a trovarmi sul blog ! Anche io in questo periodo della mia vita sto provando sensazioni simili alle tue.
Come facciamo per contattarci senza usare il blog ? se vuoi sentire anche la versione di Mayumi di un`altra giapponese che ora come ora e` mezza italiana e mezza giapponese.. ;-)
Ciaooo

vivi.roma said...

Carissima Anonymous-san

Anche a me è fatto piacere conoscerti anche se non conosciamo come ci chiamiamo reciprocamente^^

Carissima Elisabetta
Magari...* Se no, come facciamo? Mettiamo una cucina l’interno dell’agenzia? Ormai ho saputo che sei una grande cuoca, Vorrei gustasre io la tua cucina!!

Carissima Kazu.Kura-chan
Qui, quel gioco si chiama “ナンバー・プレイス”^^ Meno male che possiamo goderci e buttarci anche in Giappone!


Carissimo Daniele-san
“Versione di Mayumi-san”? Ho cercato sulla tua pagina di nuovo per cercare questo, ma non ho potuto trovare..
Um... capirai prima o poi ma, sono veramente meno brava del computer>_<
Come possiamo contattarci? Magari quando ci saranno eventi da qualche parte di
Tokyo, ci incontriamo là? Mi potresti dare anche la tua idea? A prestooo.

Daniele said...

Ciao,
Mayumi e` la mia fidanzata, anche lei sta sperimentando un po` le stesse tue sensazioni: in questo senso ho scritto "la versione di Mayumi", ovvero la sua opinione personale.
Ti lascio la mia email: tokyonoitariajin (AT) gmail.com
nel caso volessi contattarmi.

nicolacassa said...

Okaeri!

vivi.roma said...

こんにちは,daniele-san
Grazie per avermi dato il tuo contatto^^ Ti scriverò e cosi possiamo scambiare i contatti nostri.

Konnichiwa, noco-chan*
Arigatou, Tadaima^^!