Sunday, July 12, 2009

Kimono ed Io

Questo pomeriggio verrà da me una mia cara amica e faremo una lezione di kimono: Come si indossa il kimono.

“Indossalo come se fosse la tua propria pelle”.È un detto sul kimono che mi è rimasto impresso .Cioè più volte lo si indossa, più lo si assorbe sulla propria pelle e ci si sente a proprio agio. Non si sentirà più l'abito.
“Pratica mille volte e vedrai che il tuo corpo spontaneamente ricorderà il movimento e la comodità.”Questo è quello che mi diceva mia madre mille volte. Me lo ricordo nostalgicamente e quasi quasi comincio con le piccole preparazioni prima che arrivi la mia amica.

Sono nata in una famiglia che gestiva un negozio di kimono dall'epoca del mio bisnonno. Mia nonna indossava il kimono quotidianamente invece mio nonno, raramente lo indossava e dipingeva sempre dei disegni di bambù. Ogni tanto gli amici mi prendevano in giro dicendo “è una giungla?” per i troppi dipinti di bambù che erano nel negozio e anch’io ho creduto fino a un certo punto che il suo mestiere fosse anche quello di pittore.
Per me il kimono era una esistenza vicina e lontana. Direi che lo affrontavo con un sentimento un po' complesso. Una forte emozione è sempre complicata.

Nei miei ricordi di infanzia, ancora i kimono erano vestiti a malapena collegati con la quotidianità. I clienti venivano nei negozi e prendevano i rotoli di tessuto senza cerimonie e li sceglievano da soli chiacchierando. Ovviamente i materiali sono non solo la seta ma anche lana, cotone, lino ...per poterli adattare alla vita quotidiana.

Poi è arrivato un periodo in cui molti consideravano il kimono come vestito cerimoniale. L'interessante è come si vendeva e come si compravano i kimono. Non molti andavano nei negozi di kimono direttamente per acquistarlo ma c'erano certe fasi.Alla base che il kimono è il vestito della inquotidianità “Che cosa è il kimono?” cominciava il discorso da qui. Ogni negozio organizava le vendità promozionali o seminari, anche i viaggi per i luogo di produzione per attirare e sensibilizzare i clienti. È interessante seguirlo, ma allo stesso tempo dobbiamo stare attenti perchè esistono anche le manifestazioni organizzate da chi ha interesse solo per i soldi.
Comunque, mi piace soprattutto visitare i luoghi di produzione e parlare con gli artigiani. Anche perché mi piace semplicemente viaggiare nei diversi luoghi che non ancora conosco^^, ma in Giappone ogni località ha il suo kimono speciale basato al suo clima o ai prodotti locali, anche alle caratteristiche delle persone. Un po’ come l'antropologia di una piccola isola. I miei preferiti sono Shibori (絞り) di Aichi e Bingata(紅型) di Okinawa, ed recentemente i finissimi disegni di Komon(小紋) di Tokyo.

Negli ultimi cinque dieci anni, si è cominciato a vestirsi e a divertirsi con i kimono in modo più familiare in modo “fashion”. Non sono poche le occasioni in cui incontro bei personaggi che vestono i kimono a modo loro sulle strade. L’altro giorno anche un giovane collega ha portato lo Yukata in ufficio per uscire con gli amici dopo il lavoro^^

Non sono una specialista, neanché l’ho mai sentito che sia come la mia pella.Solo direi che sto per sentirlo e ecco perché ogni volta che lo vesto mi piace di più. Sarei contenta se potessimo divertirci e approfondire insieme a passo nostro.

Alle 14 abbiamo fissato l’appuntamento. Non per divertirci con un “afternoon tea” ma già nel frigo sono pronti i chou à la crème stagionali di “ beard papa’s” che ogni giorno mi stregano con il loro odore alla stazione di Shibuya.
Meglio avere più motivazioni^^

16 comments:

Anonymous said...

E' bellissimo questo racconto con i tuoi ricordi. Hai avuto la capacità di farmi viaggiare nel magico mondo del Giappone e di questa sua tradizione. Ti auguro un bellissimo pomeriggio in compagnia della tua amica!

Vito

ele87 said...

è davvero una cosa affascinante il vostro kimono...

l'onorevole carpa said...

Credo che il kimono sia davvero nolto affascinante.
Quando l'ho provato, ho sentito un'emozione fortissima, come se facessi parte di un mondo misterioso.
Però l'ho trovato davvero scomodo, è davvero come una seconda pelle perchè è strettissimo .

tore said...

Ciao,
se ti posso fare un complimeto, in Kimono cara Haruko-san stai benissimo.
Ciao
T&C

Anonymous said...

..mi è venuta nostalgia del kimono.. anche se non l ho mai inodossato..-
ciao
andrea

Kazu said...

Considerando quanto sei brava a indossarlo da sola, sarai sicuramente un'ottima insegnante. Spero di riuscire a vederti prima o poi, sei sempre così impegnata. Baci xxx

vivi.roma said...

Buongiorno Vito:
Grazie per seguire il mio diario e per il tuo complimento immeritato per me.Il pomeriggio, siamo state bene e i chou a la crème sono ottimi^^
Ti auguro anche da parte mia una ottima giornata!
(fa molto caldo a Puglia ora?)

Per ele87-san:
Sapendo che sei affascinata molto dal kimono, mi farebbe piacere di avere le occasioni di approfondirlo con te^^

Piacere l'onorevole carpa-san:
Prima di tutto complimenti la bellissima foto & siete bellissime in Furisode☆ (quale sei tu?)
Anche per me la prima prova è stata molto scomoda, mi ricordo... anzi al momento quando mi sono spogliato il kimono, ho sentito un grande agio^^: (“felicitàààà”, così)
Ma è strano. Piano, e piano... sta cambiando. Forse ora sto per cominciare a sentirmi bene in kimono e le nostre pelli si stanno armonizzando...
Matane!

Per T&C-san:
Doumo arigatoo, ogenkidesuka? Anche voi siete stati molto belli in kimono, mi ricordo le foto del vostro matrimonio☆ 
Natsubate ni ki wo tsukete ogenkide*


Per andrea:
...potrebbe essere déjà vu?
Sono curiosa, se lo indossi un giorno, fammi sapere come hai sentito^^
A presto.


Per Kazu-chan:
Possiamo vederci anche stasera^^ (al solito Segafredo o facciamo afternoon tea con calma la finesettimana? ) è stato un momento tenero toccare il kimono con il ritmo di un tempo nel pomeriggio tranquillo...
Baci e ti auguro una buonagiornata*

Ape*chan said...

Che bello il kimono e che invidia sapere di indossarlo come una seconda pelle! Noi invece siamo così impacciate quando lo portiamo.

Anonymous said...

Ciao Haruko, i miei complimenti sono sinceri e mi fa sempre piacere leggere tue notizie ed esperienze.

In Puglia fa MOLTO caldo ma del resto è estate. E' normale e al mare si sta bene.

Chissà se nei tuoi tanti viaggi ti fermerai in Puglia.
Ciaooo.
Vito

Anonymous said...

Ciao, molto bello il tuo blog, sono stato in Giappone nel 2007 e mi fa sempre piacere leggere notizie di questa terra meravigliosa. Ho visto che quando sei stata in Italia hai fatto un giro in Umbria accompagnata da Fabi-chan, il suo nome era forse Fabiana? Sai ho una cugina che ha studiato la lingua giapponese e faceva la guida turistica non mi sorprenderebbe fosse lei...Tanti saluti

vivi.roma said...

Ciao Ape*chan:
Come stai?
Ohisashiburidesu, ureshii^^
beh...per avere la seconda pella anch'io ci vorrà ancora molto tempo..! Adesso in estate, vorrei mettermi una più sottile frequentando il vento della sera.

Ciao di nuovo Vito:
sono andata una volta a Puglia... in estate☆ Le mie ex-coinquiline mi hanno portato al paese loro. Mi piacerebbe di ritornarci, speriamo...

Ciao Anonymous-san:
Grazie per il tuo primo passo al mio posto* Sì, sono andata in Umbria diverse volte e Fabi-chan è stata una bravissima guida^^ Ho notato anche sente molto fiera di essere di propria sua terra. Chissà se stiamo parlando della stessa persona o no, ma credo che anche la tua cusina accontenti molte persone con l'onore^^
Salutone anche da parte mia.

ROB said...

ciao!! hai un blog davvero bello! quindi permettimi di scarabocchiarlo un po'... mi piacerebbe conoscere meglio la tua terra.. forrse venirci un giorno... ma chissà!!
rob
scivimi se vuoi: rb4hands@gmail.com

ele87 said...

vivi per me sarebbe davvero un piacere!!

Martina マルティナ [茉瑠禎奈] said...

こんにちはVivi.Roma!!
東京はうまくいってるかな?^^
着物のレッスンはいかがでしたか?
君のレッスンはとても面白いと思っててマルチャンも行きたいよ。外国人の考えでは、着物はとくべつのことんだね。表参道に行って着物のお店を見つけて、すぐに入って、おびとかふりそでを見ている大きい楽しみだった。
いつか私たちはまた会えるならマルチャンがVivi.Romaの学生でなれますか?お願い。
それではまた。^-^)/

マルチャン

Vagabond said...

Un bellissimo racconto, complimenti, sei riuscita a farmi assaporare una cultura che è lontana e farmela sentire così vicina. Tornerò a trovarti, a presto!

vivi.roma said...

Piacere Rob-san:
Ti ringrazio per il messaggio caldo^^
Speriamo di capitarti a venire in Giappone presto!

Konnichiwa, ele-san:
Con piacere anch'io^^!

マルチャンへ☆
無事にイタリアへ帰ったんだね、うれしいよ^^ Anche per me vestirmi il kimono è una cosa speciale. Purtroppo ormai non si può ritornare all'epoca di un tempo. Ma ecco preché mi affascina e mi piace il tempo con il kimono e con la sensazione diversa. Alla prossima volta che ritorni in Giappone faremo un buon “green tea” mettendoci i kimono^^?
Ti auguro una buonissima giornata*

Piacere Vagabond-san:
Ti ringrazio per esser passato al mio posto e il tuo bellissimo commento.
Sono una che vive in Giappone e questa pagina è il mio diario.
È un onore se ti capiterà di ripassare qui. Ti ringrazio.