Tuesday, August 19, 2008

IBUKI ~”La Celebrazione della Terra 2008” ~

Un tempo si chiamava questa isola “L’isola dell’esilio”. Nell’epoca medieovale i capi militari inviavano i nemici più colti e nobili per evitare le loro vendette o i loro martiri.
Isola Sado-Ora appartiene alla prefettura Niigata, ma sembra appartenga un altro mondo, costruisce un’altra cultura. Si parla il dialetto leggermente influenzato da Kansai(関西) e hanno la cultura basato di Kyoto e dintorno. Grazie all’esilio del grande maestro di “No(能)”, Zeami(世阿弥), sono rimasti più di 30 teartri di “No” ancora oggi. Il gruppo dei percussionisti “KODO” è nato in questa isola 27 anni fa.

“La celebrazione della Terra” – una volta dell’anno i percussionisti tornano nella terra del loro origine e eseguisce la festa ringraziando la Terra e augurando la pace del mondo. Suonano nel mezzo di natura si chiama Parco Shiroyama. La natura, il suono primitivo, la danza... le serate durano per 3 notti. Ogni anno viene invitato un gruppo del artista dal mondo e anche questa collaborazioe armoniosa è molto interessante.(quest’anno un gruppo di samba Braziliano “Olodum”)

Io... personalmente l’ultimo visito è già 4 anni fa. Mi ricordo anche una scena del posto dove ho alloggiato. Ho dormito in un tempio riempito dai fiori di loto... La sera ho potuto godere le bellissime stelle sul cielo limpido nel silenzio totale... Sì, è l’altro mondo. È incredibile solo 1 ora di nave dal posto dove ho vissuto in quel tempo.

(Vi presento alcuni pezzetti del suono. il mio preferito è soprattutto quinto CD “TATAKU BEST OF KODO II”)

Quest'anno si svolge dal 22 al 24 agosto al posto solito.
Il suono esplode dal fondo della terra. Magari si potrebbe sentire come se rinascesse totalmente dopo il concerto.
Sarà una esperienza unica.

11 comments:

Cinghius - Andrea said...

Che splendida festa dai suoni e impressioni antiche!!

In Sardegna, dove vivo, esistono feste che hanno lo stesso legame con la terra, con rituali primitivi vecchi di migliaia di anni. Penso al suono dei campanacci Mamuthones di Mamoiada, 35 kg di ferro come il rombo della terra che si apre per purificarsi.

Sarebbe bello vederli invitati insieme all'arcaico canto dei tenores nella "celebrazione della terra"!

vivi.roma said...

Ottima idea cinghius andrea-san^^!
Una volta ci ha raccontato nostro Kazu-chan dei vostri percussionisti che realizzano il suono primitivo. un giorno vorrei ascoltarlo dal vivo...*
Sarà molto interessante se realizza la collaborazione dei suoni di questi 2 isole!
Chiediamo alle autrità della "Celebrazione della Terra" insieme^^?

Claudio said...

Ciao Occhi a mandorla.
Ho visitato il tuo blog grazie a Nicola, che ora è in Giappone.
Ho trovato molto bello il tuo blog e pieno di sentimento.
Io, come altri miei compatrioti, sono sempre stato affascinato dal paese del Sol Levante, anche se non ho una conoscenza così profonda delle tradizioni e delle usanze del tuo paese.
Purtroppo non conosco la lingua giapponese (se non le solite parole che si usano al ristorante per i cibi tradizionali), ma ho una consistente raccolta e collezione di monografie tecniche e storiche giapponesi che in questi anni ho raccolto per uno dei miei hobby (le foto riportate su queste monografie sono le uniche cose che “comprendo”).
Ho visto che ti piace Tiziano Terzani, anch’io sono un ammiratore di questo grande giornalista e scrittore.
Nei suoi scritti è stato capace di fare capire a noi occidentali il mondo asiatico, con tutte le sue luci e ombre, la tragedia delle varie guerre che si sono succedute in questa parte del mondo così lontana dai nostri occhi e dalle nostre coscienze.
Se hai letto il libro testamento, è una lunga intervista raccolta dal figlio Fosco, “La fine è il mio principio” puoi senza altro capire la mia ammirazione per questo grande scrittore e giornalista.
Ora ti lascio e ti auguro una buona giornata (in Giappone dovrebbe essere mattina).
Spero di risentirti presto.
Un saluto dall’Italia.
Claudio.

vivi.roma said...

Piacere Claudio:
Grazie per aver visitato e letto i miei posti e il tuo commento con tanta passione^^ Sto rivedendo il nostro paese con i miei occhi nuovi e soprattutto tramite la vostra voce sento qualche almonia tra quello che ho e quello che mi date dentro di me. Quindi, “Korekaramo Yoroshiku Onegaishimasu”. Si vede che sei una passionista del Giappone e sono una amante dell’Italia. Sarà molto interessante questo scambio*
Per quanto riguarda nostro Tiziano Terzani, lui è proprio bvavo. Non so perché ma quando ho incontrato questo libro, ho avuto la sensazione nostargica come se conoscevo la sua anima sin da piccola. Ha passato una vita molto avventurosa ma nello stesso tempo molto semplice. Forse grazie a la sua carattere candido. “La fine è il mio principio” , non lo conoscevo ( Grazie! ) anzi sto ancora leggendo l’ultimo capitolo di “Un indovino mi disse”^^* (Molto lento...) ho “La fine è il mio inizio”. Come diverso da questo libro?
... Anch’io ora ti lascio. Una buona domenica Claudio.
Arigatou*

Claudio said...

Grazie per avere letto e risposto al mio messaggio.
Il libro che stai leggendo "Un indovino mi disse" non l'ho ancora letto, spero quanto prima di poterlo leggere.
Ora stò leggendo alcuni libri e guide per organizzare un viaggio in Giappone.
Aspetto che Nicola torni in Italia per andare a Cagliari e farmi raccontare dal vivo del suo viaggio nella tua bellissima terra.
Un saluto dall' Italia.
Ciao e buon inizio settimana.

パオロ said...

おはよう、viviromasan お元気ですか
Il tuo post è interessantissimo,
mi piacerebbe tantissimo partecipare a "la celebrazione della terra", e vivere solo una parte delle sensazioni da te descritte... credo proprio che sarà uno dei miei obbiettivi nel mio prossimo viaggio in Giappone... magari tra un anno:)
またね

vivi.roma said...

Buongiorno Claudio,
Nico-chan, che ora sta passando ogni momento con tenerezza, sicuramente ti racconterà tantissime cose sul nostro paese.
Sai? sono una giapponese^^ se potrò aiutarti in qualche modo per organizzare il tuo viaggio, sarò contenta.
Ciao!

vivi.roma said...

おはようございます、パオロさん
いつもコメントをどうもありがとう☆
Se vieni all'isola Sado, 私に知らせてください。Potrò accompagnarti perfettamente, visto che conosco sin da piccola^^ Sei una persona cosi sensibile, sono sicura che sentirai con il tuo modo.
Come è andato il tuo 夏休み^^?
またはなしましょう

Kazu said...

Leggo solo ora il tuo meraviglioso post...
Geme-chan, non potrò mai dimenticare il nostro concerto degli 鬼太鼓座.
La prossima volta andiamo a Sado insieme☆

Dani said...

Cercasi una bassista Giapponese residente a Roma e di età compresa fra i 18 e 25 anni max,
motivata per serio progetto musicale.
-Scrittura di pezzi propri-
Genere rock e le sue tante sfumature...
contact:
http://www.myspace.com/hanamilove
msn:hey_dani@hotmail.it
e-mail:heydani@libero.it
Dani phone: 3393603904

^______^

arigatou gozaimasu


molto bello il tuo blog!

vivi.roma said...

Certamente Kazu-chan☆
Questo posto e questa occasione è uno dei posti che voglio presentarti di più^0^!!
Anch'io me ricordo benissimo il suono di 鬼太鼓座 e il cuo cuore caro*
A prestissimo!

Piacere Dani-san*
Grazie per il primo passo del mio blog! Ho visto il tuo web interessante. Che fate di bello^^?(sono curiosa*)Se cercate una persona giapponese, vi consiglirei di visitare
Istituto Giapponese di Cultura in Roma
www.jfroma.it
La' c'è un tabellone per mettere annunci^^
A presto!